Il Baglio di Scopello

giuseppe1490

13 Luglio 2017

Nessun commento

Il Baglio di Scopello

Paese di Scopello, presenta una struttura a quadrilatero, d’origine araba, denominata “baglio”. All’interno è caratterizzato dalla presenza di poche case, custodi di tante storie e racconti.

Paese di Scopello: è un presepe vivente, dal greco Skopelos ( scoglio ), è un antico baglio seicentesco dal fascino rurale.
Ferdinando III di Borbone, re delle due Sicilia, scelse proprio il territorio di Scopello, come luogo di caccia prediletto e tempio di avventure; leggende narrano della numerosa presenza di cinghiali e cervi.

E’ un piccolo borgo incastonato su una rocca, domina dall’alto la Tonnara ed i suoi ciclopici Faraglioni.

Le poche abitazioni presenti, sono lambite da una piazzetta, punto d’incontro e teatro di confidenze, spesso bisbigliate sottovoce ( ph Benedetto D’Angelo )

Ad impreziosire questo paesaggio fiabesco, vi è la presenza di una fontana, recentemente restaurata, dalla quale scorre una fresca acqua di sorgente.

Anticamente era un abbeveratoio per gli animali e luogo di primo ristoro, oggi è il simbolo del paese.

La pavimentazione del paese di Scopello, è caratterizzata dalla presenza di lastroni di pietra, ormai levigati nelle forme, dal lento calpestio e dal transito di carri.

Un altro elemento, è un arco, che delimita l’ingresso di un atrio, ove si alternano piccole realtà locali, protetti dalla rassicurante presenza di una quercia secolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *